Posted on su Diario

24 Ottobre 1988 ore 15:10

Tiziana ti prego non scappare Tiziana ti scongiuro di non farlo Ora più che mai ho bisogno di te Quei rari momenti che passiamo insieme mi sembrano interminabili Poi quando ci salutiamo mi abbatto enormemente. Da quando è cambiato il nostro rapporto butto via i giorni e piango e di notte non so da che… Continua a leggere

Posted on su Diario

10 Ottobre 1988 ore 16:00

Qualche secondo fa mi sono trovato a leggere le pagine che scrivevo da bambino. La domanda mi è allora sorta spontanea: come si può cambiare in questo modo osceno dall’oggi al domani? Osavo parlare di amore e non avevo la minima idea di cosa fosse e in cosa consistesse veramente. Osavo parlare di amicizia e… Continua a leggere

Posted on su Diario

7 Ottobre 1988 ore 8:35

Come al solito anche oggi ho salato la scuola, stavolta ho una giustificazione più che accettabile. Quest’estate mi è accaduto qualcosa di imprevedibile, di meraviglioso, Dio mi avrà concesso di certo qualche grazia. Mi dispiace solamente di non averti scritto nel momento in cui “tutto” accadeva e approfitto di questa salata per dilungarmi sull’argomento. Alla… Continua a leggere

Posted on su Diario

20 Aprile 1988 ore 20:05

In questo momento sto ascoltando una dolcissima melodia. Non riesco a capire di come per tanti anni sia stato capace di ascoltare quelle disgustose canzonette che mi propinava la radio giornalmente senza neppure immaginare che potessero esistere melodie così affascinanti come quelle dei Genesis di Foxtrot o Trespass o ancora Selling England by the pound.… Continua a leggere

Posted on su Frammenti Notturni

Girotondo

Sono perso E in macchina con me Ci sono amici che dicono Che non ho amici Ma è tutta una fantasia Se mi sento pazzo significa che non lo sono E ciò che mi importa davvero In realtà non ha senso E giro in tondo Incrociando lamiere verdastre Che mi feriscono Inseguendo le foglie Portate… Continua a leggere

Posted on su Diario

18 Settembre 1987 (venerdì) ore 14:49

Scusami, ti prego perdonami, questa volta c’è un anno di differenza. Rimedio subitamente raccontandoti gli anni in cui ti ho trascurato; cominciamo dalla mia promozione alle medie: l’estate l’ho passata abbastanza bene; per quanto piccola, la zona balneare di Ragusa offre un discreto panorama di belle giovincelle ed io ho cercato di fare una certa… Continua a leggere

Posted on su Diario

1 Giugno 1985 (sabato) ore 14:35

Ti scrivo per raccontarti un’avventura di qualche tempo fa. Un mezzogiorno Emanuele mi ha invitato a mangiare a casa sua in campagna. Dopo aver finito di mangiare ci siamo incamminati per le stradine del lotto territoriale Mazinga. Quando la casa non si vedeva più ci siamo confidati ed io gli ho raccontato la storia di… Continua a leggere

Posted on su Diario

26 Aprile 1985 (venerdì) ore 19:27

Scusami se non ti ho scritto per tutto questo tempo ma sono stato impegnato con date, gabbie di infermeria e piume per tutto il tempo. Ti racconto tutto qui di seguito: “Giorno 1 ho notato un qualcosa di tondeggiante nel nido dei miei uccellini. Tripudio! Era il primo uovo di una lunga serie che sarebbe… Continua a leggere

Posted on su Diario

8 Febbraio 1985 (venerdì) ore 15:35

Ieri è successa una cosa terribile, Francesca ha dato una lettera a mia sorella in cui diceva di non volermi vedere più perchè non gli interessavo. Non sono riuscito a darmi una spiegazione ragionevole che non riguardasse il fatto che era troppo piccola e che i genitori non le avevano permesso di fidanzarsi. Non mi… Continua a leggere

Posted on su Diario

4 Febbraio 1985 (lunedì) ore 19:24

Ieri sono uscito con Francesca, indossava uno splendido vestito rosso. Siamo entrati insieme nella casa del Signore, mi sentivo tremendamente orgoglioso di averla al mio fianco. Ci siamo seduti in prima fila e per tutto il temo non abbiamo fatto altro che parlare delle nostre vite fin quando al momento della comunione il parroco non… Continua a leggere

Torna Su