Posted on su Diario

1 Marzo 1989 (mercoledì) ore 8:00

Tutto sta andando male, la scuola, l’amore; tutto ciò che mi circonda mi ricorda in qualche modo ciò che sto passando. Solo la musica mi concede delle benevoli fughe, solamente è qualcosa di momentaneo che dipende dal mio non so che cosa. Le uniche volte che vedo Tiziana sono quelle in cui mi apposto vicino… Continua a leggere

Posted on su Diario

15 Febbraio 1989 ( mercoledì) ore 10:15

Data l’ora immagino che tu senta l’impulso di materializzarti e prendermi a calci nel culo; ma ti prego, frena i tuoi istinti animaleschi e ascolta: “ore 9:30: ritiro i soldi che ho accumulato in un anno e corro a comprare il cervelletto, aggeggio che regola l’intensità di luce dei faretti secondo gli impulsi sonori, e… Continua a leggere

Posted on su Diario

14 Febbraio 1989 ( martedì) ore 9:50

Oggi tanta gente sta pensando a come passare una serata romantica in compagnia della sua amata. Io non sto facendo altro che guardare le violette, che avevo intenzione di regalare a Tiziana, appassire sul mio comodino. Sabato Peppe ha festeggiato il suo compleanno. Certamente non sarei mancato per un’occasione che mi avrebbe permesso di vedere… Continua a leggere

Posted on su Diario

9 Febbraio 1989 ( giovedì) ore 16:45

Peppe è già deciso a mettersi con Tiziana per dimenticare Katia. Io non posso fare nulla per impedirlo, da fonti sicure ho saputo che Tiziana non mi può vedere perché le rompo troppo. Lei ha spedito delle cartoline dalla gita a tutti noi; la più insinuante era quella che ha scritto a Peppe: tutta piena… Continua a leggere

Posted on su Diario

11 Gennaio 1989 ( mercoledì) ore 10:10

Non so proprio cosa fare, Floriana mi ama e soffre tantissimo. Se non fossi messo con Tiziana le concederei volentieri qualche mese di felicità. Non mi creo comunque dei grossi problemi, la mia felicità è tale che ho dimenticato addirittura cosa sia la sofferenza. Ieri mattina ho salato con Tiziana e siamo andati al fiume… Continua a leggere

Posted on su Diario

10 Gennaio 1989 ( martedì) ore 9:10

Non faccio altro che mascherare la mia depressione. Ho l’impressione che nessuno capisca ciò che provo realmente e che mi comporti in un certo modo per mettermi in mostra. Che ne sapete voi di cosa è la depressione. Ci sono certi che preferirebbero rinchiudersi in un guscio e starci per tutta la vita. No, non… Continua a leggere

Posted on su Diario

29 Dicembre 1988 ( giovedì) ore 1:12

Oggi sono stato a casa di Salvo per l’ennesima spillata di denaro. Non avevo mai visto il caro amico così depresso. Dopo aver insistito affinché si confidasse con me, mi raccontò che la causa di questa sua tristezza era Katia, della quale era innamorato prima che si mettesse con Peppe. Era pure incazzato nero con… Continua a leggere

Posted on su Diario

26 Dicembre 1988 ( lunedì) ore 2:20

Reduce da una giocata a carte a casa di Alessandro e da una mostruosa perdita di denaro, mi accingo a tormentarti un altro po’ con le mie paranoie. Tiziana non mi ha neanche telefonato per farmi gli auguri di buon natale, e dire che me lo aveva promesso qualche giorno fa. Alessandro e Salvo C.… Continua a leggere

Posted on su Diario

23 Dicembre 1988 ( venerdì) ore 12:45

Non esisterebbero parole per esprimere il mio stato d’animo di questi giorni. Non sono riuscito a riprendermi scolasticamente e i miei genitori sono sempre più incazzati. Come se non bastasse il mio piano sta fallendo miseramente, mi è bastato infatti vederla quella maledetta domenica: stavo facendomi la solita passeggiata domenicale in via Roma con i… Continua a leggere

Posted on su Diario

26 Novembre 1988 ore 22:57

Alt! Frena la tua curiosità, prima di cominciare a parlarti di come è andato questo sabato, ho intenzione di farti un premessa. Ieri i miei cari e fedifraghi amici, sono andati al “the danzante” della ragioneria. Alessandro, senza interpellarmi, ha sentito di rivelare a Tiziana tutto il mio amore, per il mio “bene”. Lei dapprima… Continua a leggere

Torna Su