Luna, astro lucente

su Frammenti Notturni

Luna, astro lucente
dimmi qualcosa
ti ho appena cantato una canzone
ma, aspetta
ho il bimbo che urla
ha visto il suo fantasma
e vuole la mamma

Ciao mamma, ho fatto un gran brutto sogno
il figlio
Ci mancava solo questa
prima col sole e adesso con questi paranoici
disse la luna

E i due si incontrarono
più in là
ma lei
era buia
più buia della notte
e la luna non potè illuminarla

Il nero più nero della notte
è il colore del nulla
e il nostro corpo
sta per tornarvici

Girati, fatti vedere meglio
negli occhi hai due strane stelle
vuoi illuminarmi… ti vengo vicino
no
ho male al capo
sono depresso
sono sfinito
mi puzzano i piedi
e non ho fatto la doccia
perdonami amore
tutte le sere torno a casa
e davanti allo specchio vedo un tizio
con una faccia da pirla
gli urlo che è innamorato e non deve negarselo
innamorato della sua vita, risponde l’altro
ma è realmente ciò che si nasconde in me
a questo punto non saprei dirlo
è tutto troppo confuso
mi stanno cadendo le unghia dalle dita
e la pelle si è ricoperta di piaghe
vedo ciuffi di capelli
volare via
sono i miei,
non ho più niente
non mi rimarrà più niente
e nel mondo nessuno mai saprà
che sono esistito

Basta, uomo, basta
hai marciato sui cadaveri degli altri per troppo tempo
vestendo una bandiera che, per i fantasmi,
non ha più valore

Una mano gigante
cadrà dal cielo
e vi schiaccerà

ed io… solo, io.

Nicola Randone, alias Art, è Scrittore, musicista compositore, leader della band Randone con all'attivo 7 cd ed 1 dvd LIVE sotto edizione discografica Electromantic Music. Qui pone frammenti di vita, espressioni dell'anima, lamenti del cuore ed improbabili farneticazioni intellettuali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.